Blog Details

KnotWorking: l'importanza di essere nodi in una rete

Siamo bravi a costruire relazioni di qualità tra tutti gli attori di una rete?


Oggi, l'ambiente lavorativo diventa ogni giorno sempre più complesso e interconnesso. I progetti coinvolgono molteplici attori, conoscenze e risorse. Costruire relazioni di valore è di fondamentale importanza poiché il successo deriva dalla collaborazione e dalla capacità di trarre vantaggio dalle diverse competenze.

Le sfide attuali richiedono soluzioni innovative e multidisciplinari, possibili solo attraverso scambi proficui. Relazioni solide permettono di affrontare cambiamenti rapidi e incertezze, migliorare la comunicazione e la condivisione delle informazioni, l'apprendimento reciproco e la creazione di soluzioni creative.

 

Knotworking

Yrjö Engeström, professore di educazione degli adulti e direttore del Centro di ricerca sull'attività, lo sviluppo e l'apprendimento (CRADLE) dell'Università di Helsinki, ha introdotto il concetto di “Knotworking” per definire l’abilità di creare uno spazio di collaborazione ed integrazione in cui attori separati possono rapidamente riunirsi e diventare un nodo, lavorare insieme e risolvere un problema o progettare un compito nel modo più efficiente possibile.

Il "knotworking", infatti, non si riferisce esclusivamente alla capacità di creare una rete di contatti e collaborazioni superficiali, ma si concentra, piuttosto, sulla costruzione di relazioni forti e significative con un numero qualificato di persone.

Se stiamo lavorando ad un progetto con diversi stakeholder, il "knotworking" suggerisce che la collaborazione debba essere costruita come un intreccio di nodi che si adattano e cambino a seconda delle situazioni. Questi nodi rappresentano le persone coinvolte e gli strumenti che usano: la collaborazione non è fissa (basata sul ruolo o sulla gerarchia, ad esempio), ma viene "annodata" di volta in volta, in base a ciò di cui si ha bisogno per risolvere il problema al momento. Le soluzioni migliori possono emergere da coloro che comprendono meglio l'aspetto specifico. Questo approccio incoraggia l'autonomia, l'innovazione e l'efficienza, consentendo una risposta più rapida ed efficace alle sfide complesse.


In poche parole, il "knotworking" ci incoraggia a essere flessibili e adattabili, affinché possiamo rispondere meglio alle sfide che affrontiamo.

  

Quali sono le caratteristiche di un bravo “knotworker” ?

L'obiettivo di ogni progetto è quello di creare una rete di attori chiave con cui si condivide una visione, degli interessi e degli obiettivi comuni, e di lavorare insieme per raggiungere questi obiettivi in modo sinergico e sostenibile. A cosa dovrebbe stare attento un bravo “knotworker”?

Scopriamolo insieme:


Cambio di prospettiva: concentriamoci su come le varie competenze e conoscenze delle singole persone si collegano e interagiscono tra loro. Le interazioni efficaci promuovono la condivisione delle conoscenze, la collaborazione e la creatività. Le competenze individuali sono importanti, ma spesso sono le dinamiche di gruppo che determinano il successo.

Responsabilizzare: Richiede che i manager/leader abbandonino la logica del controllo e responsabilizzino coloro che hanno le competenze migliori per quel progetto o per la task a cui si sta lavorando. Ricordiamo che oggi, molto spesso, l'esperienza e le migliori conoscenze sono spesso al di fuori della nostra organizzazione e/o emergono dalla collaborazioni tra più persone.

Essere un Integrator: richiede il coordinamento delle azioni e delle diverse prospettive dei partecipanti al fine di prendere decisioni mirate al raggiungimento dei risultati. L'obiettivo è creare un ambiente in cui le diverse conoscenze e prospettive di tutti gli stakeholder siano integrate come nodi che formano un tessuto connettivo.

Take Care: prendersi cura delle persone intorno a noi, dai partner al team di progetto, significa comprendere e rispondere alle loro esigenze, interessi e preoccupazioni. Questo coinvolge la comunicazione aperta, la gestione delle aspettative e adottare misure per massimizzare i benefici e ridurre i rischi per tutte le parti coinvolte.

Registrati, è gratis!

Registrati gratis alla piattaforma e ricevi la newsletter settimanale con il Meteo innovazione e le ultime novità dal blog, le playlist, gli articoli, i tool.

Articoli correlati

Image
Icons

Wayfinder: trovare la strada in un mondo complesso ed incerto

Sebbene abbia origini antiche, il concetto di "wayfinder", che significa "colui che trova la strada", è stato aggiornato per affrontare le sfide del mond ...

Leggi tutto
Image
Icons

L''exnovation': fare spazio all'innovazione

Pronti per la nuova ristrutturazione? Chi ha avuto un minimo di esperienza in questo ambito sa bene come l’impresa, prima di iniziare i lavori, deve rimuo ...

Leggi tutto
Image
Icons

Tre power skill per team innovativi

La complessità dei progetti innovativi può talvolta sopraffare anche i team più qualificati, per varie ragioni. In primo luogo, la resiste ...

Leggi tutto