Blog Details

Soft skills ed human capabilities: strumenti per la complessità

Perché leggerlo:
Nell' Anno Europeo delle Competenze, alla luce della rivoluzione tecnologica in atto, la vera sfida sarà fornire alle persone abilità, conoscenze e competenze per raggiungere i propri obiettivi, esprimere il reale valore e realizzare il proprio benessere, andando oltre la dimensione lavorativa. In una parola: human capabilities

Il 2023 è per l’Unione Europea è l'Anno Europeo delle competenze.

Massima attenzione allo sviluppo di nuove competenze per permettere a tutti (giovani, adulti, tecnici, studenti..) di affrontare con successo i cambiamenti del mercato del lavoro e, soprattutto di entrare in possesso di strumenti per la crescita personale e per impegnarsi attivamente nelle sfide legate alla professione ed al ruolo attivo nella nella propria comunità di riferimento.

Priorità, attenzione, non solo all’upskilling ed al reskilling delle competenze tecniche, ma soprattutto alla crescita delle competenze trasversali (le più note “soft skills”) che descrivono non tanto il “cosa sappiamo fare” ma piuttosto il “come lo facciamo”. Rappresentano, pertanto, quella combinazione di conoscenze, abilità e attitudini, per vincere le sfide del futuro e della complessità. Il loro punto di forza è che sono "trasferibili", ovvero utilizzabili in diversi lavori e contesti.

Non esiste un elenco ufficiale delle soft skill riconosciuto a livello globale. Tuttavia, prendendo spunto da quelle indicate dal World Economic Forum, dall’OMS e dal Joint Research Centre della Commissione Europea possiamo trovare…

  • Pensiero critico;
  • Decision making;
  • Intelligenza emotiva ed empatia;
  • Creatività;
  • Collaborazione e team working;
  • Capacità di comunicazione interpersonale;
  • Adattabilità e flessibilità;
  • Intelligenza culturale e coscienza della diversità;
  • Consapevolezza etica;
  • Leadership;
  • Gestione del proprio brand e networking;
  • Gestione del tempo;
  • Curiosità e apprendimento continuo;
  • Capacità di adattarsi e di celebrare il cambiamento;
  • Capacità di prendersi cura di sé stessi

 

 

Per una maggiore definizione ed approfondimento fate riferimento a questo link.

 

 


Tecnologie e reali capacità

Ora, se da un lato le soft skills inquadrano le abilità interpersonali e comportamentali necessarie per il successo in un ambiente lavorativo, la crescente importanza dell'educazione e dello sviluppo personale, l'aumento della competitività globale e l'impatto della tecnologia sui lavori e le vite delle persone sposta l’attenzione sulle capacità umane, intese come l’insieme delle abilità, alle conoscenze e alle attitudini che una persona ha per raggiungere i propri obiettivi e soddisfare i propri bisogni, andando oltre la dimensione lavorativa.

Non solo competenze tecniche e professionali, ma anche abilità sociali e emozionali che ci aiutino a costruire relazioni più significative e a creare un mondo più inclusivo e sostenibile. Solo per citarne alcune: la comunicazione, la memoria, la concentrazione, la comprensione del linguaggio, l'intelligenza emotiva, la capacità di apprendere, la creatività e la motivazione.


Perché è importante parlare di Human Capabilities?

Immaginiamo di possedere una bicicletta, uno strumento utilissimo per muoverci liberamente ed in maniera sostenibile. Eppure, se per caso, fossimo impossibilitati ad utilizzare i nostri arti inferiori, la stessa bicicletta difficilmente potrebbe trasformarsi in un risorsa di valore.


Ecco dunque le capacità umane. Considerare una competenza abilitante solo se si converte realmente in valore (poter andare in bicicletta), che dipende, ad esempio, dalla propria fisiologia personale (fisicità, salute..), ma anche da norme sociali, contesto di utilizzo, ambiente fisico (come la qualità delle strade).

Pertanto più che rappresentare un’abilità in potenza, le human capabilities rappresentano l'insieme di capacità di valore a cui un individuo ha accesso reale.

Lo stesso vale per gli strumenti tecnologici. Le capacità che nascono dall’interazione e dall’utilizzo delle nuove tecnologie trovano vera espressione solo se consentono alle persone di agire in modo libero e responsabile all’interno dei contesti in cui operano, realizzando il proprio benessere personale oltre che quello economico e produttivo.

A partire dal 1974, l’economista e filosofo indiano Amartya Sen, suggerisce, con il suo Capability Approach, di valutare il benessere e la qualità della vita in termini di capacità umane espansive e realizzabili, come la libertà di scelta e la realizzazione delle aspirazioni e di concentrarsi sull'incremento delle opportunità e delle libertà della persona, piuttosto che sulla quantità di beni e servizi posseduti.

 

 

Le sfide della formazione

La parte più complessa della rivoluzione tecnologica in atto non è la tecnologia: sarà consentire alle persone che sono chiamate ad operare contesti dinamici ed imprevedibili, ad usare bene la tecnologia per risolvere problemi complessi.

Governi ed organizzazioni sono, pertanto, chiamati ad investire in programmi di formazione e istruzione che aiutino le persone non solo ad acquisire e/o coltivare nuove competenze, tecniche e trasversali, ma vivere la vita che desiderano e di migliorare la propria condizione sociale ed economica.

Qualche spunto?

Costruire nuovi modelli educativi e formativi che si interroghino su come:

  • le nuove competenze creeranno un impatto sul modo di agire delle persone.
  • come la conoscenza è costruita/trasmessa
  • comele scuole ed il sistema educativo in generale, consente l'espansione delle libertà dei discenti
  • come possano le persone essere messe in condizioni per creare un impatto significativo all’interno delle loro comunità di riferimento?

 

Registrati, è gratis!

Registrati gratis alla piattaforma e ricevi la newsletter settimanale con il Meteo innovazione e le ultime novità dal blog, le playlist, gli articoli, i tool.

Articoli correlati

Image
Icons

Wayfinder: trovare la strada in un mondo complesso ed incerto

Sebbene abbia origini antiche, il concetto di "wayfinder", che significa "colui che trova la strada", è stato aggiornato per affrontare le sfide del mond ...

Leggi tutto
Image
Icons

L''exnovation': fare spazio all'innovazione

Pronti per la nuova ristrutturazione? Chi ha avuto un minimo di esperienza in questo ambito sa bene come l’impresa, prima di iniziare i lavori, deve rimuo ...

Leggi tutto
Image
Icons

Tre power skill per team innovativi

La complessità dei progetti innovativi può talvolta sopraffare anche i team più qualificati, per varie ragioni. In primo luogo, la resiste ...

Leggi tutto